Post sull'incesto.

POST

pamelaa1986  NN SIETE ATTRATTE DA UN INCESTO??

jocondor  io si, mi attrae moltissimo. ma c'è qualcosa che mi blocca, senza contare che non vorrei essere io a fare il primo passo. ma non so come convincere mio figlio ad "approfittare" di me.... bacioni, da Giorgia

cristina1sola ma davvero riusciresti a farlo con tuo figlio?

chiaramaca Credo che nella fantasia tutto sia lecito, ma nella realtà ci sono limiti invalicabili.

giusyca1 ciao sono giuseppe. .anche a me è capitato di fare qualcosa con mia sorella....vero ..non è poi male che ne dici sandra.

erika70to  APPROVAZIONE Essere pro o contro l'incesto senza essersi mai direttamente trovati nella situazione lascia il tempo che trova, probabilmente può servire a stilare statische.
A volte ci si ritrova a fare certe cose solo essendone coinvolti personalmente e anche se non avresti MAI pensato di poter arrivare a tanto, o senza averci mai pensato e basta, ti ritrovi a vivere emozioni che vanno al di là della cultura, della religione, della morale, dell'educazione ricevuta, del sentito dire, dei luoghi comuni.
In quel momento godi e basta.
Scusate il modo diretto, ma non saprei che parole usare per descrivere certe emozioni.

harmful13 Beh io quando stavo scoprendo il sesso ho fatto qualche giochetto con mia sorella di 4 anni più grande (avr avuto massimo 10anni) ci toccavamo a vicenda, ma era normale perché all'epoca stavamo scoprendo un nuovo mondo ovvio che ora non lo farei mai.

sicilydoc1 con i cugini è incesto, allora si: ho 3 cugine una più bella e ... di un'altra
ma dato che non è considerato tale, penso di rientrare nella normalità. con mia sorella....ma che dici? penso che tutti noi (ma evidentemente non proprio tutti) abbiano una certa repulsione in questo senso!

littlemissshining comunque in alcune culture l'incesto non è assolutamente visto come una cosa negativa. Io per vero e proprio incesto intendo rapporti tra fratelli/sorelle e genitori/figli. i cugini ancora ancora... magari avessi avuto un bel cugino...

POST


incesto in casa

ciao a tutti e buona domenica...non sapevo dove scrivere questo topic quindi l'o messo qui e spero sia la sezione giusta. a dire il vero questo per me non è un problema comunque: vivo in una famiglia normalissima, con un padre una madre e due sorelle di 21 e 24 anni e vengo al punto.
Circa tre mesi fa la mia sorella di 24 anni aveva lasciato il suo msn acceso quindi io sono andato dentro a curiosare, e mentre chattavo con qualche sua amica fingendomi lei un tipo mi ha scritto e ha iniziato a farmi dei discorsi molto strani insomma il classico sesso virtuale e io mi sono incuriosito molto perche poi mi ha chiesto se accendevo la cam ecc... e io ho un po' indagato su questo e ho scoperto che mia sorella faceva sesso in webcam e si infilava dentro il manico di una spazzola mentre si faceva guardare e la cosa mi ha iniziato a fare un certo effetto. le cose sono cambiate quando ho deciso di aggiungere mia sorella su msn e quindi abbiamo iniziato a parlare di tutto e poi anche di sesso ma lei non sapeva che ero io e mi è sembrata anche molto troia tanto che mi ha chiesto di inviarle una foto del mio cazzo e lei in cambio me ne ha mandata una della sua figa.
Io sono rimasto scioccato e l'ho cancellata dai miei contatti.
Diverse notti dopo una volta che eravamo andati a letto io sono rimasto sveglio perche sapevo che lei si masturbava prima di dormire e una notte ho sentito che ansimava e che nel buio muoveva le mani veloci sotto al letto. io ho iniziato a masturbarmi e quando mi sono eccitato ho tolto le coperte e ho iniziato a farlo senza niente sopra e lei se ne era accorta ma ha fatto finta di dormire e io mi sono poi alzato dal mio letto e sono andato da lei toccandole le tette e il resto mentre avevo giu i boxer.
Alla fine ho toccato fino a riuscire a metterle un dito dentro e lei si è svegliata e con mia sorpresa mi ha fatto continuare. per farla breve da quel momento tra me e mia sorella sono cambiate tante cose e facciamo sesso regolarmente e con lei io ho fatto la mia prima volta ed è stato bellissimo.
Sono due mesi che lo facciamo quasi tutti i giorni a me piace questo rapporto perche ormai ogni volta che i ns genitori non ci sono o sono a dormire lei mi soddisfa in tutti i modi e mi sta facendo fare tantissima esperienza e dice che mi sarà utile quando vedrò altre ragazze.
Mi ha detto che per il mio compleanno me lo farà anche mettere dietro e io non vedo l'ora che succeda. ora io vorrei sapere se qualcuno su questo forum ha avuto una esperienza come la mia, non mi interessano pregiudizi o commenti inutili perche questo rapporto mi piace tantissimo e non lo cambierei per niente al mondo anzi mi sembra una csa davvero naturale e mia sorella è una vera maestra per me anche se ha il fidanzato. vorrei anche chiedervi se voi vi sentireste traditi o tradite se la vostra ragazza facesse sesso con suo fratello
spero di ricevere risposte e ciao a tutti..

cazzo....

io se sapessi una cosa cosi mi farei schifo xke magari il gg prima l'ha fatto con la sorella e poi con me!!! x non parlare di come mi sentirei dentro x via di tutto quello ke ho passato a causa di lei!!!io non credo ad una cosa simile...pero non ti giudico...dico solo ke metti fosse vero e la metti in cinta voglio vedere poi...

Alice1990  Bè sinceramente questo tipo di problema non me lo sono mai posto!
Non è una cosa normle avere rapporti sessuali con sorella/fratello!
Si mi sentirei tradita perchè un conto è masturbarsi , un altro è fare SESSO con un 'altra persona! Non lo accetterei sicuramente!
Meglio smetterla con ste cose!

Sono allibita... O.o

è un fake* ragazzi

* Con il termine fake si identifica  un utente che finge di essere un certo altro utente o inventa storie e aneddoti  o divulga citazioni fasulle o prive di fonti accertate.

speriamo per lui...

Sibilla79
mah, sono costernata.
Spero solo che sia tutto finto onestamente.
Cioè, sarò strana io ma non ho mai pensato ad eventualità del genere, per me mio fratello é come se fosse asessuato.
Io, non ho parole, davvero..

no dai non può essere vero!!io non vorrei giudicare però come fai ad avere il coraggio??cioè è tua sorella...

sapevo che la discussione avrebbe degenerato mi dispiace molto.
non sono fake per niente anzi questa mia storia è vera e ho raccontato per avere delle opinioni e non delle critiche.
per chi dice che potrei metterla in cinta la risposta è no perchè lei prende la pillola e poi poche volte vengo dentro quindi il rischio penso che sia ridotto...poi io le prime volte ho reagito come voi ma nella continuazione della storia ho perso pregiudizi e adesso è davvero bellissimo potere avere una sorella come una amica con cui confidarsi con le mie esperienze e con cui fare anche sesso.
lei mi è stata molto utile perche mi ha fatto provare delle cose che erano solo dei sogni per me e che non pensavo che avrei fatto con una ragazza e il sesso anale sarà un altro mio sogno che si realizza.
adesso noi la viviamo benissimo e ogni volta che abbiamo occasione di essere soli a casa ne approfittiamo per divertirci e spesso è lei che prende iniziativa o a volte quando io ho voglia vado a fare la doccia e quando torno in camera mi tiro via il mio accapatoio senza imbarazzo e lei capisce.
mi dispiace che ci sono ancora persone con la vostra mentalità che non provano nemmeno a vedere al di la del loro naso comunque grazie per i vostri commenti anche se non sono stati molto belli

Mi sa che non siamo noi a non andare...ma te avrai un problemino in testa...in quel cervellino da canarino...farsi la sorella è alquanto disgustoso...assurdo... comunque concordo con gli altri...mi puzza di cazzata...

è una cosa da malati!! cioè io al solo pensiero di farmi mio fratello vomiterei...bello mio spero che tua sia un fake...

Vi puzzerà anche di fake, ma perlomeno abbiate la coerente decenza di non esprimere giudizi se sapete che la storia è falsa a priori.

ascoltate penso che voi abbiate frainteso tutto.
io non NON sono un maniaco o cose del genere, o un adoratore della figa di mia sorella...io sono un ragazzo normalissimo come ce ne sono milioni solo che a volte capita di fare sesso con mia sorella. non sono una persona come un obrobrio o cose del genere perchè so essere anche molto dolce e poi sono anche un bel ragazzo.
è il vostro atteggiamento di quelli che vogliono portarmi sulla retta via a farmi vomitare perche voi magari mi dite queste cose e fate sesso al primo appuntamento.
io invece lo faccio con mia sorella che conosco da quando sono nato e con lei ho vissuto tutta la mia vita e penso non ci sia persona migliore con cui fare sesso.
detto cio non mi interessa piu niente di quello che dite e se vi interessa dopo ferragosto partiamo per andare alla nostra casa al mare solo io e lei per una settimana senza i nostri genitori e senza il suo fidanzato. poi quelli che mi accusano che faccio un reato voglio solo sapere cosa interessa alla polizia se mi faccio mia sorella

Sibilla79
Allora ragazzino, ascolta un po': sarai normalissimo ma non é normale quello che fai/fate.
Sarà per motivi morali, o per altro, ma sai com'è.. non é che tutte le persone trascorrono le proprie giornate facendo allegramente sesso in famiglia.
Il nostro modo di fare ti da noia? perché ti giustifichi e rispondi?
Qui nessuno vuole redimerti, credo ci siano altre priorità nella nostra vita, ti pare?
Si esprimeva solo dissenso e bada bene, che tu voglia fare ciò ok, ma evitiamo di far passare per normali cose che non lo sono.
Non é che per sentirti migliore devi dire che tutti gli altri sono dei retrogradi.
Semmai sarai tu un po' vizioso, ma restano affari tuoi.
Se però scrivi qui devi aspettarti anche dissenso, dato che é un forum di discussione, non un luogo dove autocelebrare le tue gesta sessuali incestuose e soddisfare il tuo ego obeso.
Dato che, come affermi, le nostre risposte non ti interessano per nulla, puoi anche evitare di venire a raccontarci disgustose descrizioni dei vostri amplessi fugaci.
Detto ciò, ti auguro buone vacanze lasciandoti qualcosa da leggere per i momenti di intervallo tra un incesto e l'altro:
é il primo risultato che ho preso su MILIONI di pagine, fai te

Piccolatwist
se leggete il topic sull'incesto ( mi sembra sezione sesso ecc) sembra che in molti lo pratichino, c'è addirittura la storia terrificante della madre disabile con il figlio, quindi potrebbe anche non essere un fake, ma ciò non significa che è una cosa normale il sesso tra fratelli, io mi sentirei sporca, e poi come si può provare attrazione verso lo stesso sangue? non lo concepisco proprio, e penso che voi abbiate seri problemi ragazzo, mi dispiace se te la prendi, ma è quello che penso, mi viene solo da vomitare a pensare a voi due.

io la metterei su questo piano: la sorella più grande un bel po' troietta e misteriosa suscita la fantasia del fratellino (non la vedo del tutto una cosa completamente da fuori di testa, sappiamo tutti com'è la mente di un adolescente arrapato) lei aiuta il fratellino minore a farsi esperienza ed intanto coglie l'occasione di farsi una scopata.....io da come l'ha raccontata il tizio non riesco a vederla nel modo in cui l'hanno vista tutti....di certo non la concepisco, ma la rispetto....

se sei un fake potresti avere un futuro come scrittore..diversamente non ti giudico, ma fate attenzione..la vostra condotta potrebbe sconvolgere la vita dei vostri familiari se lo venissero a sapere..e comunque credo che nel tempo questa pratica potrebbe portarvi paranoie, depressione e deviazioni che potreste non essere più in grado di controllare..in fondo tra voi c'è un legame di sangue e in futuro con che occhi vi guarderete quando sarete più adulti e avrete le vostre famiglie, magari con figli vostri?
state molto attenti, io fossi in voi chiuderei questo gioco immediatamente.

Sibilla79
Originariamente inviata da alexander_81 Visualizza il messaggio
“io la metterei su questo piano: la sorella più grande un bel po' troietta e misteriosa suscita la fantasia del fratellino (non la vedo del tutto una cosa completamente da fuori di testa, sappiamo tutti com'è la mente di un adolescente arrapato) lei aiuta il fratellino minore a farsi esperienza ed intanto coglie l'occasione di farsi una scopata.....io da come l'ha raccontata il tizio non riesco a vederla nel modo in cui l'hanno vista tutti....di certo non la concepisco, ma la rispetto....”

eh? accettare passivamente visto che non me ne frega una cippa si, ma rispettare..
il rispetto va verso cose che lo meritano pienamente

rispetto le persone che hanno voluto praticarla....ho cercato di vedere la situazione da un altro punto di vista, che sia sbagliato o no.....poi che ci siano persone pronte a giudicare qualsiasi cosa che sia minimamente fuori dalla loro testa.......

Hai proprio preso a cuore questo topic!

Sibilla79
parli con me? no, è solo che mi sono connessa di più e quindi ho risposto alle baggianate che erano state scritte.
Non si tratta di giudicare tutto e tutti.
Come dice francisco, io accetto che qualcuno possa fare certe cose anche se non condivido e manco mi frega.
Però non posso accettare che un incesto venga definito normale o paragonato all'andare a letto con qualcuno la prima sera.
E posso provare repulsione come altri no.
E beh, dato che ognuno ha le proprie opinioni, io dico che non riuscirei mai a provare rispetto per una pratica del genere.
Ma questo non é un giudizio insensato.
Quindi che lo facciano se hanno voglia, ma evitino di cercare consensi o farlo passare per normale.
E accettino anche idee opposte.

Piccolatwist
poi mi infastidisce che la gente normale ed equilibrata debba passare per bigotta, è questo che non sopporto

scrivo davvero irritato dalle cose che state dicendo perchè chissà quanta gente che legge ha fantasie di tipo incesto eppure al posto di stare in silenzio mi punta il dito contro facendomi passare per un pervertito e questa cosa non la sopporto perchè ho fatto delle ricerche in internet e ci sono diversi siti che parlano di incesto e se non ci fossero tante persone che pensano di farlo i siti non ci sarebbero nemmeno.
poi magari quelli che mi giudicano così gratis sono quelli che vorrebbero avere un rapporto intimo come io con mia sorella e a parlare è la loro invidia e mi dicono di tagliare e tirano anche in mezzo la polizia...ma cosa volete da me? dalla polizia mandateci gli spacciatori io sono un ragazzo normalissimo che sta facendo le sue esperienze.
se i ns genitori lo sapessero sicuramente non ci rimarrebbero bene ma stiamo attenti a non farci scoprire e poi loro lavorano tutto il giorno.. quindi ne abbiamo di tempo! altrimenti la sera quando dormono tanto non penso siano svegli anche loro alla loro età!
per il fatto del fidanzato io e mia sorella non ci poniamo proprio nessun problema anzi sarei io che dovrei essere geloso di lui...io sono suo fratello quindi è logico che vengo prima del suo fidanzato e lei proprio per questo mi ha detto che non ha nessun senso di colpa perchè è come se non lo stesse tradendo e io condivido molto...e poi tra tutti i fidanzati che avrà in futuro sarò io la sola persona costante per lei.
 la mia altra sorella è fidanzatissima e ha la mentalità più chiusa quindi si scandalizzerebbe a vederci anche se a volte qualche fantasia su di lei con noi me la faccio.
(grazie alle persone che mi sostengono con i messaggi privati)*

*Ovviamente non si può sapere se veramente qualcuno lo sostiene in privato.
Considerando il fatto che l’autore del topic deve essere molto giovane (sotto i vent’anni), se avesse voluto informare i suoi interlocutori che qualcuno lo sostiene in privato lo avrebbe fatto in modo più plateale per dar forza alla sua posizione, quindi credo che si possa ragionevolmente pensare che sia vero e che ingenuamente lui non ha sfruttato questa cosa per dire questo: a rispondere pubblicamente sono persone che sono prontissime a giudicare.
Quelli che probabilmente lo sostengono in privato credo che siano persone che, o hanno una fantasia simile o addirittura vivono situazioni simili e che come lui si sentono normalissimi ma non hanno il coraggio di uscire allo scoperto.
Nessuno o pochissimi tendono ad avvicinarsi alla sua psicologia per cercare di capirne le sfumature più profonde. Il consiglio di parlarne con qualcuno viene spesso dato ma non come consiglio vero e proprio ma come eufemismo per comunque affermare che i due fratelli non sono normali.

Piccolatwist
ascolta, se avessimo questo tipo di fantasie ci sentiremmo incoraggiati dal tuo racconto, ti daremmo ragione. se ci scandalizziamo tanto un motivo c'è.
in un forum dove si mantiene l'anonimato credi che avremmo tutti questi problemi a dirti che anche noi vorremmo avere rapporti incestuosi?
dici che su internet si parla tanto di gente che pratica l'incesto? se è per questo si parla di tante altre perversioni, non significa che perchè tante persone hanno rapporti con familiari, questa è una cosa normale. parlane con uno psicologo e ti renderai conto che tu e tua sorella avete delle grosse deviazioni mentali


COMMENTINO

Parlare di rispetto è sempre importante ma ricordiamoci che il rispetto ci deve essere anche nei confronti delle diversità.
Poi si parla tanto anche di normalità.
Che cos’è la normalità? Casi d’incesto come questo sono normali? Anormali? Chi ci può rispondere? La scienza? Gli esperti? Non sono d’accordo neanche loro.
È normale provare repulsione sessuale nei confronti dei nostri familiari ma questo non implica per forza che sia anormale il contrario, sopratutto valutando caso per caso.
A mio avviso, in un blog simile, il miglior intervento sarebbe quello di colui che approccia con curiosità con la quale in primo luogo cerca di escludere l’ipotesi della presenza di violenza o di patologie gravi.
Molti post autodichiaranti mostrano un’incredibile serenità.
Successivamente si dovrebbe INNANZI TUTTO cercare di capire, o quanto meno accettare l’esistenza di altri universi possibili.
Un punto importante è che se noi proviamo repulsione e siamo la maggioranza, non è detto che non possano esistere casi particolari dove si sono innescate dinamiche tali da annullare questo sentimento.
Tuttavia mi piacciono i consigli di coloro che mettono in guardia su possibili conseguenze future.
Certo è un bel rischio, ma più che diventare un’occasione per porsi domande, anche se può essere, in futuro doloroso, non vedo altri pericoli.
Esistono moltissime situazioni dove si creano squilibri che portano i soggetti a fare percorsi difficili e dolorosi, ma in molti casi è possibile che se ne tragga dei vantaggi attraverso la profonda conoscenza di noi stessi e dell’ambiante in cui siamo vissuti.
Ricordiamoci che queste persone non hanno subìto violenza alcuna e che le loro esperienze le hanno volute e cercate e, anche se in maniera decisamente inconsueta, poggiano le relazioni su sentimenti profondi.
La consapevolezza di eventuali e possibili rischi futuri che possono incidere sulla psiche e/o sui rapporti non servono davvero da deterrente. In queste esperienze i protagonisti vi si trovano, o meglio si trovano spontaneamente nella condizione di provare attrazione, dopodiché succede ne più e ne meno quello che succede in tutti i rapporti e allora subentra il desiderio di vivere l’esperienza.
Ammesso e concesso che siano le basi dalle quali è possibile che si creino degli squilibri, fanno già parte del percorso.
Mi spiego meglio: l’origine, l’atto e la risoluzione, sono un percorso unico quindi seguire il consiglio di smetterla non risolve presunte problematiche, le soffoca o le rimanda.
Ad ogni modo è vero che vi sono moltissime testimonianze che attestano l’assenza di gravose conseguenze.

 

POST

Perché ci sono parole “colorate” e sottolineate ???
 
http://forum.fuoriditesta.it/amore-e-amicizia/92031-amore-tra-sorella-e-fratello.html


Girovagando su internet ho trovato un articolo sull'amore tra sorella e fratello,che racconta di un amore segreto tra quest'ultimi.
Non ho trovato un topic che riguardasse quest'argomento e visto che credo ci sia molto da dire anche su questa realtà nascosta ai nostri occhi ho deciso di aprire questa discussione.
L'articolo è un pò vecchiotto ma comunque ci potrebbe essere utile per aprire un punto di discussione.

Il TimesOnline ha riportato una storia-confessione che per molti sarà difficile da comprendere.
Una ragazza ha raccontato alla testata britannica di avere avuto una relazione sessuale e sentimentale consenziente, durata diversi anni, con suo fratello. La ragazza parla di suo fratello Daniel (nome di fantasia) come del suo più grande e sincero amore.
La loro era stata una normale relazione tra fratello e sorella fino a quando lei non ha compiuto 14 anni. Fino ad allora il loro rapporto era di grande affetto e intimità ma sempre all’interno dei canoni tradizionali di un amore fraterno.
Cresciuti insieme, con pochi anni a separarli l’uno dall’altra, con gli stessi amici e le stesse frequentazioni, presto hanno visto la loro relazione evolvere spontaneamente in qualcosa di più.
Una sera Daniel era uscito mentre lei era andata a dormire perché molto stanca e assonnata.
A tarda notte la ragazza sente qualcuno entrare nella sua camera buia, suo fratello. Daniel si infila nel suo letto, cosa che spesso aveva fatto negli anni precedenti, quando si chiudevano in camera insieme a spettegolare e parlare di tutto. Questa volta sarebbe stato tutto diverso. Daniel inizia ad accarezzarle i capelli, a baciarla sul collo, a mettere la mano delicatamente sotto la sua camicetta. Lei è stordita, non capisce nulla ma non ha paura.
“Non ero spaventata ma solo sorpresa che lui mi stesse accarezzando così, le sensazioni che mi stavano attraversando erano comunque di assoluto piacere. Istintivamente ho avvicinato la mia bocca alla sua e mi ha baciato.
Dopo mi ha abbracciato forte ed è uscito.”
Potrà sembrare strano sentir raccontare una vicenda del genere con totale franchezza e candore. L’incesto viene spesso immediatamente connesso ad episodi di violenza in famiglia, ad adulti che obbligano membri giovani della famiglia, addirittura bambini, ad avere rapporti sessuali contro la loro volontà, facendo leva su paure, ingenuità, fragilità.
Questo caso viene invece narrato come un mutuo desiderio di fisicità, come la normale e diretta evoluzione di una relazione tra un fratello ed una sorella quasi coetanei. La cosa che stupisce di più è la certezza della ragazza protagonista della storia di non aver fatto nulla di strano e di non essere una persona immorale.
Dopo il primo approccio fisico nessuno dei due aveva provato pentimento.
“Io non sentivo di aver fatto qualcosa di sbagliato e di certo non mi sono sentita obbligata a fare qualcosa che non desideravo. Quella notte mi sono riaddormenta solo dopo diverse ore, sicura di due cose: che mi era piaciuto e che adoravo ancora di più mio fratello.”
Con il passare del tempo gli approcci sessuali si erano ripetuti fino a culminare in un rapporto completo, quando la ragazza aveva 17 anni.
“Entrambi siamo sempre usciti con altre persone, non c’è mai stata nessuna gelosia, nonostante per me fosse difficile diventare ‘intima’ con un altro ragazzo. Il sesso tra noi non era mai pianificato, semplicemente accadeva quando non c’era il rischio di essere scoperti.”
Daniel adesso è sposato.
Quando disse a sua sorella di essere innamorato di un’altra donna, Allison, e di volerla sposare, le cose sembrarono essere sul punto di prendere una direzione che difficilmente sarebbe stata accettata dalla famiglia e da tutti gli altri.
“Rimasi shockata - racconta la ragazza - quando Daniel mi disse: se non vuoi che io la sposi devi dirmelo ma a quel punto voglio che noi due stiamo insieme davvero, senza vedere nessun altro.”
Il‘sogno d’amore’ tra i due non poteva realizzarsi, per ovvie ragioni di ordine sociale, morale e probabilmente legale, e la storia si conclude con la ragazza che spiega di aver amato suo fratello, di aver fatto sesso con lui e di non esserne pentita.
Per lei nulla di ciò che è accaduto fra loro può essere visto come qualcosa di perverso, disgustoso o violento: “Daniel ha un posto speciale e unico nel mio cuore e io ce l’ho nel suo.
Questo non cambierà mai.”

Bho.
L'unica cosa che mi viene da dire è che se non c'è violenza è lecito tutto.

la cosa universalmente condannabile, a prescindere da schematismi culturali, è la nascita di un eventuale figlio, che potrebbe ereditare malattie anche gravi.
all'interno di uno schema culturale è condannabile in quanto incesto.
al di fuori dello schema culturale, non sono nuove società che ammettono i rapporti sessuali fra fratello e sorella. ma io in quanto occidentale, commento... "bah"

ma...io penso che se c'è del vero amore tra due persone non sia facile dire di no per moralità e bla bla bla......poi finchè non nascono bambini e finchè non c'è violenza, se c'è vero amore......sono due persone qualunque che si amano, pero bisognerebbe distinguere amore fraterno molto forte da amore nel senso di amore...

Rosemary
No, mi spiace, ho la mente apertissima per certe cose, ma non per queste di cose..
Mi fa 'schifo' solo l'idea.

Quanto ai figli, credo che oramai si conosca il rischio che si corre ..
Nessuno rischierebbe.
L'aspetto legale se legato al problema della procreazione è servito ad impedire nascite di bambini con malattie.
Legato invece alla tradizione culturale lo trovo 'inutile'.
E' tutta questione di opinione pubblica. Totalmente opinabile, quindi

Siamo tutti bravi a dire 'che schifo', ma se ci trovassimo noi nella situazione? Se sentissimo qualcosa (sentimentalmente e fisicamente) per nostro/a fratello/sorella??
Io non dico che sia la cosa più giusta del mondo.. Solo che prima di giudicare cerco di mettermi nei panni di chi la situazione la vive..
Non so..

Ma lo schifo procurato da cosa?
Cioè... perchè ?
Io non riuscirei a provare attrazione per mio fratello o mia sorella.
Però non mi schifa chi prova queste cose.
Affari loro.

In certi casi i limiti ce li poniamo noi..
Ripeto, io non dico che sia giusto.. però.. se una è attratta dal fratello cosa può farci?? Boh la questione è molto delicata e io non me la sento di giudicare..
Anche a me farebbe 'schifo' pensare mio fratello in quel senso.. Cioè non mi attrae per niente
Però se mi attraesse?? Forse il problema non sta nell'atto in sè per sè.. quanto nella motivazione.. attrazione fisica&mentale..
Possiamo controllare gli impulsi? Se ci sono ci sono.. è davvero complicato.

incesto una cosa assurda e illogica come quelli che fanno sesso con il cane di casa, o chi si getta nella depravazione facendo orge, chi magari se la fa col il proprio nonnino o nonnina, e chi con la verdura carote o melanzane, banane ecc... dobbiamo accettare tutto e dare per scontato che e' la normalita' dell'uomo sia tutto cio? allora solo gli animali possono dirsi oramai meno depravati .

Se esistono fratelli e sorelle in grado di uccidersi tra loro, altrettanti ve ne saranno che si amano. Non lo trovo un sentimento impossibile o compromettente, per quanto diverga con la nostra idea occidentale di affetto fraterno.


COMMENTINO
È meraviglioso il paragone tra la possibilità di uccidersi tra fratelli e amarsi.
L’unica cosa che mi sento di aggiungere sotto questo post è che credo che le risposte siano state influenzate dal romanticismo che emerge dall’articolo.
È possibile che gli utenti di questo sito siano culturalmente più aperti, più adulti e maturi rispetto agli utenti del sito del post precedente, ma non posso fare a meno di notare che l’impostazione quasi poetica dell’articolo abbia creato interventi molto più moderati e moltissime sono le opinioni di persone che si fanno domande senza giudicare.

POST

http://community.girlpower.it/il-mio-rapporto-con-mia-madre-vt174283.html?fd=1

Il mio rapporto con mia madre..

Buongiorno ragazzi. ho 23 anni e sono single.
Volevo raccontarvi questa cosa un pò particolare. Dovete sapere che spesso mi capita di dormire con mia madre. Lei è molto particolare con me.. non sò come mai.. mi abbraccia e bacia spesso..infatti spesso mi invita proprio a dormire con lei.. io accetto perchè gli voglio molto bene.
Una volta però ricordo che mentre eravamo sdraiati sul letto incominciò ad accarezzarmi molto dolcemente e siccome dormivo con il mio pigiama (senza boxer), lei inseri la sua mano dentro e incominciò ad accarezzarmi le gambe salendo sopra arrivando fino ad i fianchi del sedere.. Io in quel momento sentendomi accarezzare in maniera cosi dolcissima..ebbi un erezione impressionante e feci di tutto per non fargliela notare..non sapendo come poteva prenderla..
Aggiungo che ci sono stati altri episodi.
Uno, mentre lei mi toglieva i brufoli mi disse che per farli scomparire dovevo masturbarmi o trovare una ragazza, altrimenti sarebbe stata lei stessa a farlo se ero d'accordo..ma non sò se fosse una sua battuta..
Come lo definite il suo comportamento ? Quell'episodio mi è rimasto molto impresso, fatto stà che ho tutt'ora degli effetti notturni, in quanto spesso sogno di fare l'amore con lei..
E la cosa adesso mi eccita..e non nascondo che mi piacerebbe farlo.. Tra le altre cose, noto che in tanti discorsi che io faccio con lei le prenda con malizia..non entro nei particolari per correttezza.. Io sono innamorato pazzo di lei come figlio..farei qualunque cosa per renderla felice... solo che adesso provo quel qualcosa in piu..
Io vorrei parlargliene, ma prima volevo un consiglio e un parere da voi cosa ne pensate di questa cosa..come la vedete, sopratutto dal suo comportamento. è un normale comportamento di una madre oppure è qualcosa di piu ? Cosa mi consigliate di fare ? di fare il primo passo ? Scusatemi,ma l'argomento è abbastanza delicato. Rispondete anche in privato se desiderate. Grazie

Nessun commento interessante


Nome: k2·  06/01/2005 - ciao a tutti voglio farvi una confessione sono un ragazzo che da qualche mese mi sento attratto da mia madre non riesco a capire come mai proprio lei.
E' una donna semplice casalinga ma carina e affettuosa, mio padre l'ho perso da un anno per un incidente così mi sono legato più a mia madre ora invece mi sento attratto scherzo con lei è spesso mentre scherziamo sento il mio pene diventare duro...............ecc.
Lei si è accorta di questo e ho notato che non le dispiace giocare con me
Mi piacerebbe corrispondere con persone che si sono trovate nella mia stessa situazione o simile
Sono pregati di astenersi frottoloni e raccontastorie.
Preferisco gente seria e realistica ciao a tutti

Nome: massimiliano  29/12/2004 - Ciao sono un 24enne singolo che da tre mesi ha una relazione incredibile con la propria madre di 48anni, ho sempre avuto interesse per gli argomenti che trattano l'incesto, forse perchè è il più trasgressivo dei tabù e forse proprio per questo interesse ho iniziato a interessarmi a mia madre, non è stato per niente facile anzi più di qualche volta ho rischiato molto, poi con molta pazienza tra seduzione e adulazione lei lentamente si è concessa con il rischio che mio padre scoprisse tutto.
Le prime volte mi lasciava toccare purchè mi calmassi, lei in quei momenti era molto fredda poi un po' alla volta anche lei ha iniziato trovare interesse molto particolare per me finchè alla fine abbiamo iniziato ad avere rapporti sessuali completi, da allora ogni momento è buono per placare le nostre voglie.
 Mi piacerebbe contattare qualche figlio o figlia che ha avuto la mia stessa esperienza l'importante che sia reale perchè la mia lo è, lo so che non è facile crederci però è tutto realmente vero.

Nome: Maria ·  26/12/2004 –  Buongiorno Sono Maria 51 anni, vedova da sei anni, madre di un figlio 25enne. Da 3 mesi lui viene la sera in camera mia e mi prende.
Non lo fa ogni sera ma quasi 2 o 3 volte alla settimana. Non riesco a rifiutare perche a dire la verita anche a me piace fare sesso con lui.
Il giorno dopo lui non parla mai di questo ed io non oso a dirgli nulla, perche ho paura di come reagira. Non ho nessuno al mondo tranne lui.
Voglio corrispondere con mamme che vivono una situazione simile. Vi prego astenersi maschi. La mia confessione sia vera e non una fantasia di qualche giovanoto come al solito succede qui. Vi prego scrivetemi, mi serve un aiuto

Nome: Mara·  14/12/2004 - Mi chiamo Mara, 42 anni, separata, un figlio che vive con me. L'altro giorno chiamavo ripetutamente mio figlio per andare a tavola per cena e lui indugiava in bagno.
Ho bussato, ma la sua voce non mi convinceva. Per la prima volta ho fatto una cosa che non avrei dovuto fare: ho spiato dal buco della serratura ed ho visto il pene di mio figlio mentre si stava masturbando.
Attualmente non ho relazioni e la vista del membro, che non associavo a quello di mio figlio, mi ha turbato molto, tant'è che inconsapevolmente mi sono toccata mentre guardavo ed ho raggiunto un orgasmo.
Non è la solita storia perchè non desidero mio figlio, ma da allora l'ho osservato altre volte dalla serratura quando capisco che è in bagno a masturbarsi. Solo così riesco ad eccitarmi ed a raggiungere l'orgasmo masturbandomi anch'io.
A lui non lo dirò mai, ovviamente, e spero che non l'abbia assolutamente capito: non ne sopporterei la vergogna. Non so se è mai capitato a qualche altra mamma nelle mie condizioni.



31 commenti:

  1. Mi chiamo Serenella con mio figlio ho sempre avuto un rapporto molto libero e forse unico, però non sono mai andata oltre ai baci sulle labbra e qualche coccola, anche se lui non ha mai lesinato la sua attrazione per me, ho sempre frapposto dei paletti invalicabili che impedivano a tutti e due di oltrepassarli, ma purtroppo ho concesso più del dovuto permettendogli di farmi carezze non proprio figliali in alcune parti anatomiche del mio corpo, in tutta onestà ero attratta dal suo modo di fare e dal suo fisico mi piaceva molto la sua corte al punto che più di una volta mi sono dovuta masturbare per calmarmi,perciò cara Mara ti capisco benissimo e credimi non c'è nulla i vergognarsi per questa situazione e capitata ad altre mamme oltre che a noi più volte di quante tu ti possa immaginare.

    RispondiElimina
  2. Mi collego a quanto scritto da Serenella. Se la mamma è giovane e bella, e disponibile, l'incesto è un bellissimo ricordo. Noi l'abbiamo praticato per anni. Dormivamo insieme. Ovvio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazzi a me capita di essere attratto da mia sorella.....

      Elimina
  3. Da condannare è l'abuso. La mia compagna, quando le raccontai della mia scabrosa, per modo di dire, vicenda con mia madre, commentò che "ero stato violentato". Ma quale violenza! Io rimprovero a mamma di avermi fatto aspettare 5 anni prima di concedersi totalmente. Se l'avessimo fatto quando io avevo 16/17 anni, e lei 37/38, sarebbe stata tutta un'altra cosa. Certo, capisco, era un passo grave; mamma aveva paura, anche di mio padre(suo amante).

    RispondiElimina
  4. Preciso. Mamma ed io abbiamo dormito insieme da quando io avevo 11 anni fino ai 18. Si spiega con il fatto che eravamo in subaffitto e noi due occupavamo la camera da letto, che usavamo anche per mangiare; io ci studiavo. Era uno stato di necessità che ci portò a quella situazione "scabrosa", ma non poi così rara. Io mi innamorai di mamma e lei di me(ho una sua fotografia inequivocabile). Poi le cose migliorarono e mio padre(ma io sono dubbioso su questa paternità, eh mamma!) ci sistemò in un appartamentino in periferia. E lì ci dividemmo; ma nessuno di noi due ne era contento; passò l'inverno, passò la primavera e mamma ricominciò con i suoi nudismi, spettacolari devo dire, soprattutto di notte; dormiva praticamente nuda e fuori delle lenzuola! Ci ritrovammo insieme nel lettone, questa volta non per necessità ma per vizio, io direi amore, sia pure carnale; andò avanti fino ai miei 23 anni. L'ultima volta, appunto, io avevo 23 anni e mamma vicina ai 45 anni. Non si resiste alla bellezza quando è così vicina; anormale sarei stato se fossi rimasto freddo! Quindi non imprecate, non parlate di schifo; è naturale in certe situazioni; è perfettamente lecito se non c'è violenza; il problema, in discussione, è la salute dei figli eventualissimi, concepiti come sono da un desiderio particolarmente ardente. L'esperienza mi è servita moltissimo a vigilare sui due miei figli, un maschio e una femmina, due gran bei ragazzi, quando mi accorsi che si volevano "troppo" bene! Maschio e femmina non possono stare soli in casa; lo diceva mamma(!).

    RispondiElimina
  5. Quello che, anni addietro, diceva Itiengo a proposito della mamma che si offriva, eventualmente, per la masturbazione al figlio io lo ritengo credibile; non è cosa fuori del mondo. Gli uomini hanno il pene e gli annessi, le donne il/la clitoride; a questi "aggeggi" è difficile dire di no. Io poi abolirei per le donne l'epiteto di "nymphomane", che invece vale anche per gli uomini. Certo alcuni sono diventati casi, indebitamente; Doris Day confessò, è riferito malignamente, di aver fatto l'amore in una volta sola con 6 uomini, e l'ingenuo Reagan, si sottolinea, la voleva sposare! Ma questo è un fatto per me ovvio; il sesso femminile è difficile da appagare e quella madre è possibile che, eccitata dal figlio giovanotto, si sia rivolta audacemente al sesso così a portata "di mano". Che ne sappiamo di mamme e figli che vivono da soli? Una nostra cugina vantava le dimensioni dell'"affare" del figlio giovinetto al quale, lo diceva, faceva il bagno. Un'altra confessò di aver fatto l'amore con uno sconosciuto nella toilette di una stazione. Le donne sono come noi uomini.

    RispondiElimina
  6. Io dormivo nel lettone con mia madre; a prendere l'iniziativa fu lei. Si lamentò una sera a letto perché me ne stavo lontano da lei. Avevo quattordici anni e non mostravo appetiti sessuali nei suoi confronti, fatto, questo si, inspiegabile, una femmina così giovane e "bona"! Poi io andai oltre alle teorie freudiane; si, altro che complesso di Edipo! Io e mamma abbiamo fatto sesso per anni a tutto spiano; tanto, nessuno ci controllava. Io feci piazza pulita di tutti i corteggiatori della mia donna. Non sto a raccontare come mai non mettemmo su famiglia; troppo scandaloso, altro che masturbazioni!

    RispondiElimina
  7. Tornando a quanto ha ricordato Itiengo a proposito della masturbazione giovanile, l'argomento è molto particolare e particolarmente ambiguo. Quando le mamme hanno un maschio in quella età critica, dell'inizio della sessualità adulta, se la mamma è giovane e bella riterrà molto credibile di essere al centro di questa novità nel quadro familiare, a meno che non ci sia una procace sorella o una giovane zia nei dintorni. Curiosità morbosa dovuta a reconditi stimoli clitoridei può spingere la mamma verso il figlio; così si intavolano nuovi e ambigui discorsi tra madre e figlio; parlare di masturbazione con il proprio figlio, anche con accenni, è già un primo passo verso una confidenza spinta in direzione del sesso proibito. Dovrebbe essere il padre a studiare il nuovo problema in famiglia; se lo fa la mamma "qui gatta ci cova"! Insomma è un argomento tabù per la donna sul piano morale. Veniamo al mio caso. Io non mi sono mai masturbato. Non sto per fare discorsi erotici, ma devo dire "che non ne avevo bisogno". Mamma mi conosceva bene; eravamo in contatto giorno e...notte. Semplicemente "pro forma" un giorno mi chiese: "non ti toccherai?", altrettanto freddamente io le risposi di no. Una pura formalità. Ripeto, molte mamme fanno della masturbazione dei loro maschi(ci sono di mezzo anche le femmine, ma quello è un altro discorso) un caso veramente "intrigante". Quindi ritengo che tra Itiengo e la sua mamma ci sia stato un discorso realmente scabroso, con credibilissime advances da parte di lei. Naturalmente in questa vicenda Itiengo è la vittima, non il predatore.

    RispondiElimina
  8. Mi è capitato di scorrere più volte, anche per ragioni di studio(non sto scherzando), la filmistica hard sull'argomento incesto; per rimanere all'argomento figlio-madre ho visto che le visualizzazioni sono centinaia di migliaia. Ne ho visto uno di questi filmini, americano; breve, molto realistico e credibile, raffinato nel suo genere "peccaminoso" al massimo, porno-attori splendidi, con le parti intime al naturale, cioè non rasate, direi un filmino addirittura osceno(!), sconvolgente; visto da un milione e mezzo e più di "utenti", fra questi quante mamme? Comunque, lasciando da parte le sorelle, l'incesto materno, vedo, è ampiamente e universalmente desiderato e, aggiungo, praticato; poi oggi con le pillole! Beh questo è consolante, non ci sente certo soli.

    RispondiElimina
  9. Ho scritto un lungo racconto su una storia molto "particolare" che vorrei pubblicare in qualche blog specifico. Potete gentilmente darmi qualche indicazione? Penso che il mio racconto scabroso ma pulito, non ci sono volgarità, è tutto possibile e veritiero. Grazie e saluti cordiali Alessandro

    RispondiElimina
  10. Ciao a tutti, qualche mese fa sono andato a casa di mia mamma (che abita a Raffadali in provincia di Agrigento) e, in un momento che lei non era in casa, ho trovato una scatola con decine di video vhs dove lei si faceva scopare da diversi uomini: neri, amici di famiglia, giovanissimi (anche miei compagni al tempo delle superiori). l'ho visto alle prese con cazzi enormi, orge e gangbang dove lei faceva di tutto (doppie penetrazioni, sm, pissing e sborrate in bocca e in culo, ecc. ecc.), insomma, una gran puttana che non ha nulla da invidiare alle attrici porno.
    In uno di questi video si fa sbattere da due ragazzi neri dalle dimensioni pazzesche: urlava come una cagna in calore quando questi la fottevano come due forsennati, senza nessuna pietà.
    In un altro si fa scopare dal mio migliore amico ai tempi delle superiori, anche lui con dimensioni ragguardevoli e gran scopatore.
    In altri assieme a lei c'è mia sorella mentre si fanno fottere assieme. Di mia sorella invece ho sempre saputo perché siamo molto affiatati e mi ha sempre raccontato delle sue avventure sessuali, omettendo però di raccontarmi di mia mamma. Ora invece se ne parla spesso tutti assieme.
    Dopo lo shock iniziale, devo ammettere che la cosa mi ha eccitato molto, tanto che mi sono ritrovato il cazzo duro come non mai (fantasticando anche di trovarmi li in mezzo, con i maschi che la fottevano). Le ho detto di avere trovato questi video, di averli visti e di averli apprezzati e di essermi eccitato come un porco, tanto da segarmi davanti a quelle scene e di avere sborrato come non mai, lei è stata felice che io abbia capito e goduto delle sue performance e mi ha detto che ancora oggi si faccia sbattere, nonostante i suoi 68 anni. Stimo tantissimo mia mamma!
    Claudio da Bagheria

    P.s. quanto vi ho raccontato è assolutamente vero, non ho inventato nulla

    RispondiElimina
  11. Claudio da Bagheria, sfotti pure, fa bene alla salute; però per queste prese in giro è richiesto almeno un po' di spirito. Salutami tua nonna.

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti.
    Sono un ragazzo di 30 anni a vivo con mia madre e mi sono sempre sentito fortemente attratto da lei fin da quando ero bambino. Per me questo non è mai stato un problema, l'ho sempre considerato un sogno bellissimo ma asssolutamente irrealizzabile. Mia madre è sempre stato una donna molto riservata ed in casa mia non si parla mai di sesso, non che sia un tabù, ma semplicemente non è un argomento di discussione. Penso sempre a lei sia mentre mi masturbo sia quando faccio sesso con qualche ragazza e mi eccita tantissimo. Come ho detto questo per me non è mai stato un problema, sono sempre riuscito a tener separati fantasia e realtà, almeno fino a poco tempo fa.
    Mesi fa siamo stati invitati a casa dei miei zii che ci hanno alloggiato nella stessa camera (letti separati). L'idea di dormire nella stessa stanza con lei mi eccitava tantissimo e durante la notte ho iniziato a masturbarmi facendo molta attenzione a non svegliarla. Ad un certo punto mia madre si mette a sedere sul letto facendo un movimento assolutamente strano che mi lascia sbigottito. Fa scorrere in avanti il bacino facendosi salire la camicia da notte fino sui fianchi e, nel farlo, allarga le gambe in maniera a dir poco innaturale, tanto che nonostante la penombra della stanza riuscivo a vederle praticamente tutto. Dopo, senza dire niente, si alza e va in bagno. Devo dire che quell'episodio, che oltretutto è rimasto un episodio assolutamente isolato, ha suscitato in me forti emozioni e ha aumentato a dismisura la mia attrazione per lei. Avrei voluto dirle qualcosa, parlarne con lei, ma non ne ho avuto il coraggio. Mi vergogno troppo, e poi non ho la certezza che l'abbia fatto apposta, anche se l'idea che abbia capito quello che stavo facendo e che mi abbia concesso di poterla guardare mi fa impazzire.
    Il problema è che questa è una situazione che non riesco più a gestire con la serenità con cui l'ho sempre gestita e non so più che fare. Quello che per me è sempre stato un sogno bellissimo ma irrealizzabile (ed avevo accettato che fosse così) all'improvviso è diventato un sogno se non realizzabile perlomeno reale. E stata la prima volta che ho visto mia madre fare la donna (spero che capiate cosa intendo) e la cosa devo ammettere che mi ha fatto perdere la testa.
    Scusatemi il mio sfogo ma non ce la faccio più a tenermi tutto dentro e non so più che fare. Vorrei tanto poter avere qualche consiglio da qualcuno che capisce come mi sento o che ha provato i miei stessi sentimenti.
    Grazie.

    RispondiElimina
  13. Non ci rimanere male, ma se hai 30 anni tua madre ne avrà almeno 50; che ci fai con una cinquantenne con tutte le belle donne che ci sono in giro... disponibili? Non vai sui mezzi pubblici? Noi abbiamo il nostro apparato "riproduttivo" che cerca la femmina, "loro" cercano il maschio. Guardati intorno e, con discrezione, datti da fare! Certo le belle donne sono tutte già occupate, ma "tentar non nuoce"; la sorpresa è spesso dietro l'angolo. Come sei? Un bell'uomo ce la fa sempre con le femmine...

    RispondiElimina
  14. Credevo di essere il solo ad avere questo desiderio.......ma vedo che non è così.
    Confuso91,tu lo fai ancora?

    RispondiElimina
  15. Ma quale solo, Siamo in tantissimi, forse tutti. Le mamme sono meravigliose!
    La mia ha 47 anni e m'arrapa ancora da morire. Mi sego sempre pensando a lei e sborro nelle sue mutandine. Solo lei mi fa venire come una fontana. Penso che lei se ne sia accorta ma continua a far finta di niente. Che rabbia!
    Se solo me lo chiedesse gli farei di tutto, ma veramente di tutto.
    In fondo che c'è di strano? Agli uomini piace la figa e alle donne il cazzo e madre e figlio sono un uomo e una donna e anche loro hanno le loro esigenze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi interesserebbe parlare con te,magari per consigli

      Elimina
    2. Ciao amico.
      Anche a me farebbe piacere parlare con te e se possibile darti dei consigli. Sono un amante dell'incesto e desidero fortemente mia madre.
      Se vuoi possiamo scambiarci le esperienze.
      Ciao e a presto.

      Elimina
    3. Come posso contattarti ?

      Elimina
    4. Come posso contattarti ?

      Elimina
  16. Concordo. La verità è che le convenzioni sociali che ci impongono ci condizionano e spesso ci rovinano la vita.
    Una madre e un figlio non sono altro che un uomo e una donna che si vogliono bene e a cui piace fare sesso come a tutti. Non capisco perchè non dovrebbero darsi reciproco piacere.
    In natura l'incesto esiste e non è uno scandalo. Amarsi è bellissimo.

    RispondiElimina
  17. Creiamo un gruppo ragazzi,voi di dove siete ?
    Io di Salerno

    RispondiElimina
  18. Ragazzi io ho 30 anno e mi capita con mia sorella di 36,ma è normale ?Penso sempre di fare l' amore con lei

    RispondiElimina
  19. Salve a tutti
    Io ho 39 anni a circa 14anni ho iniziato a lavorare nel negozio di mio zio il negozio era attaccato alla sua casa dove viveva con mia zia alla epoca di 40 anni spesso mi capitava di dover andare in casa della zia durante il lavoro e qualche volta che lei era in bagno io la spiaVo col tempo le scuse per entrare in casa aumentavano e credo che mia zia avesse intuito qualcosa tanto che un pomeriggio si fece vedere in giardino con la camicia aperta e senza reggiseno io continuavo a guardarla di nascosto e lei mi vide facendo finta di niente ma io non ebbi il coraggio di fare niente da allora sono passati 25 000 e per il lavoro non vedevo mia zia da un po di tempo nel frattempo ho aperto un negozio tutto mio fatto sta che un paio di settimane fa lo incontrata mentre a ero a cena con amici in pizzeria lei era con mio zio e una coppia di loro amici mio zio non fuma la zia si così siamo usciti fuori a chiacchierare un po prima di rientrare mi dice le farebbe molto piacere rivederti e quindi se riuscivo ogni tanto a passare da casa a salutarti di domenica mattina decido di andare a prendere il caffè da loro arrivato mia zia mi apri e notai che lo zio Nin era in casa la zia mi disse che era a caccia con dei suoi amici prendermi il caffè e parlando del più e del meno la zia tiro fuori la storia delle rette al vento di 25 000 fa chiedendomi perché dopo averla spiata per tanto tempo quando c era l occasione non sono uscito allo scoperto le dissi che ero impaurito e non sapevo come l avrebbe presa e mi venne di dirle sai zia oggi sarebbe diverso ovviamente sorridendo lei rispose immediatamente come se stesse aspettando giusto quello vediamo allora oppure sono troppo vecchia adesso no zia le risposi per me sei uguale a prima anzi te lo dimostrò tira fuori il cazzo che era già duro non disse niente ma si fondo sopra con la bocca facendomi un gran Pompiano ci sono andato anche domenica scorsa finché vorrà io tornerò a scolarla la situazione mi cecità troppo grazie

    RispondiElimina
  20. Mi puzza di storia finta!

    RispondiElimina
  21. Caro confuso91 in certi soggetti, i condizionamenti sociali sono più forti che in altri, quindi non ti aspettare la loro aprovazione, vivi questa esperienza con gioia, nella consapevolezza che comunque e una tua scelta, una cosa tua personale. Se a te sta bene e a tua sorella sta bene, continuate felicemente.

    RispondiElimina
  22. In questa cosa c'è un a notevole ipocrisia. chisa quanti padri guardando la loro figlia hanno pensato " cazzo che figa " o i fratelli guardando la sorella. Le madri guardando i figli, o le sorelle guardando i fratelli " cavolo che bono " . Poi ovviamente non fanno niente tratandosi di parenti stretti, e non sapendo come reaggirebbero. Detto questo e una cazzata dire che non si può provare attrazione sessuale per dei parenti stretti, e una stupidata colossale.

    RispondiElimina
  23. Boh ragazzi, io al mondo vedo atrocità ben peggiori, anche io ho lo stesso "problema" ma non in relazione al fatto "e se c'innamoriamo l'un l'altro?" ma più che altro perché io sono fidanzato e lei è sposata. quanto leggo dalle vostre risposte e da altri forum che sto consultando ultimamente, mi sta lasciando veramente sconfortato..... parlate di bestialità, addirittura lo si accomuna alla pedofilia........ ma state scherzando? per come la vedo io, non esisterà MAI donna al mondo che mi possa capire, interpretare e soddisfare quanto lei..... semplicemente per il fatto, forse, che siamo consanguinei e abbiamo i cervelli che portano avanti una stessa, identica, irrefrenabile voglia dell'altro. io più
    che essere giudicato, volevo sapere da qualcuno che vive la mia stessa situazione come gestire la cosa........... forse sarò malato, forse no........ si va contro la chiesa? eppura non ho visto tanta riluttanza e malattia quando sento la storia di Adamo ed Eva........

    RispondiElimina